ANNA MAGNANI a Sanremo nella sua ultima commedia musicale.

Anna Magnani è La GOULUE di Toulouse Lautrec

                                                                                   Anna Magnani e Luigi Cimara

Chi è di scena è una commedia di Michele Galdieri che ne curò anche la Regia, la cui preparazione finale si svolse per una decina di giorni nel Teatro del Casino di Sanremo dove la serata del 21 dicembre del 1953 avvenne la Prima.   Anna Magnani, Carlo Giuffrè, Luigi Cimara, Gianrico Tedeschi, solo per citare gli interpreti più famosi di quel periodo recitarono il corposo copione di Galdieri, vestirono i costumi di Leonor Fini, autore anche delle scene, accompagnati dalle musiche composte da Jacques Lecocq, ballarono e cantarono le musiche di Danzi, Filippini e Gagliano che diresse l’orchestra. Le coreografie di June Graham furono eseguite dal corpo di ballo che portava il suo nome.   Anni prima La Magnani aveva recitato nel film La Carrozza d’oro di Renè Clair (con Luchino Visconti aiuto regista e le musiche di Gino Marinuzzi Jr) e lo spirito di quest’opera la indusse a partecipare a questa commedia musicale che Galdieri scrisse proprio per lei.  Dopo la prima, dove solamente la bravura di Nannarella riuscì a dar calore agli applausi del pubblico, venne accolta freddamente anche dalla critica. Mario Casalbore, su FESTIVAL ne ammira il garbo ed il gusto letterario, il dialogo che “rivela l’intelligenza di chi l’ha scritto“. Sottolinea, però, che ci si diverte con molta parsimonia perché ogni idea, ogni spunto soffrono d’elefantiasi. “Questa volta Galdieri ha dimenticato le forbici“.     La storia ha inizio nel  campo di un modesto teatrino di girovaghi. Vengono alla ribalta i personaggi più famosi del teatro di tradizione (Amleto, Otello, Mila di Codra) e, attraverso I sei personaggi di Pirandello, dai quali la figliastra evade per darsi alla pubblica vita (la figliastra é Anna Magnani, ammirevole per la veemenza e l’arte interpretativa), si giunge ad altri protagonisti: i protagonisti della cronaca di oggi.  Così, via via, si incontrano il marchese de Cuevas, un sosia mascolino di Jolanda Bergamo. Pinocchio e il suo monumento,  Alice nel paese delle meraviglie, la Dea Roma, Toulouse Lautrec e la Goulue. Don Camillo.   Ma lungaggini a non finire avviluppano di ovatta -secondo Casalbore-  anche il leggendario vigore agonistico dell’ attrice, la quale, come sempre in questi spettacoli, ricopre vari ruoli nei quadri che compongono la rivista   E’ la figliastra in I sei personaggi in cerca d’autore, la protagonista di La Passeggiata di D’Annunzio, La Goulue in Touluse Lautrec, la Dea Roma in I castigati, Alice un Alice non si meraviglia più, La Cerbiatta nel Sogno d’una notte di mezza estate.         ” Chi é di scena? in sostanza, conclude la partecipazione alla Rivista sulle soglie della crisi di questo Genere teatrale e dell’avvento della Televisione.

Vieni a trovarci

a Sanremo in via Matteotti 194 lo Studio è chiuso ma l’attività fotografica continua su appuntamento ai numeri:
346 9436915 – 349 7396715
o tramite Email info@moreschiphoto.it

0 Commenti

0 commenti